Statistiche

- Centro Medico Termini Imerese (PA)

CENTRO MEDICO
Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:

L’ECOGRAFIA è una metodica diagnostica che sfrutta onde sonore, chiamate ultrasuoni, per ottenere delle immagini di organi posti all’interno del corpo.
Cosa si può vedere con l’ecografia?

Mediante un esame ecografico si può esaminare la maggior parte degli organi interni come ad esempio:

  • Il fegato

  • La colecisti

  • La milza

  • Il pancreas

  • I reni

  • La vescica

  • L’utero e le ovaie

  • La tiroide e le paratiroidi

  • I testicoli ed il pene

  • I tendini, i muscoli e le articolazioni


Con il Color Doppler
si possono studiare anche i vasi per verificare la presenza di

  • Alterazioni del flusso del sangue

  • Restringimento dei vasi

  • Tumori e malformazioni congenite

L’ecografia ha invece scarsa utilità nello studio dell’apparato gastrointestinale (stomaco, intestino tenue e colon) a causa della costante presenza di gas che impedisce agli ultrasuoni di passare.

Preparazione all'Ecografia Addominale

  • Ecografia Addome Superiore (fegato, colecisti, pancreas, reni e milza): Il giorno precedente l'esame evitare in modo particolare gli alimenti seguenti: pane, frutta, verdura, legumi,  insaccati, formaggi, latte e latticini, bibite gassate.

    Consumare in quantità modesta carni magre (vitello, tacchino, pollo) e pesce.
    Presentarsi a digiuno da almeno 6 ore
(non bere nemmeno il caffè).

  • Ecografia Addome Inferiore (vescica, prostata, utero e ovaie) Al momento dell'esecuzione dell'esame la vescica deve essere piena; quindi portarsi una bottiglia d'acqua non gassata di almeno 1 lt da bere gradualmente e a piccoli sorsi durante l'attesa del proprio turno e immediatamente prima dell'esame.

  • Ecografia Addome Completo: seguire entrambe le modalità di preparazione (Addome Superiore e Inferiore)

Si consiglia di attenersi scrupolosamente alle indicazioni riportate poichè una eccessiva presenza di gas nell'intestino può compromettere la riuscita dell'esame, prolungarne la durata o richiederne la ripetizione.

Come si svolge l’esame?
La maggior parte degli esami ecografici sono assolutamente indolore.
Dopo essersi posizionati distesi su un lettino, il medico applica il gel ecografico sulla pelle (è incolore, inodore e non macchia) e fa scorrere con una certa pressione, sulla superficie della pelle, la sonda che sposta sulla parte sottoposta ad esame.
Altra tipologia di esami ecografici, ad esempio ecografia pelvica transvaginale e/o ecografia prostatica transrettale, vengono effettuati mediante una sonda endocavitaria e possono essere leggermente fastidiosi.
Alla fine dell'esame il medico consegna il referto con allegate le immagini ecografiche ottenute.

Vantaggi dell’ecografia:

  • E' un esame non invasivo (non si usa iniezione o ago)

  • E' un esame che non impiega radiazioni ionizzanti e quindi non è dannosa per il corpo umano. Infatti anche in un breve lasso di tempo può essere ripetuto

  • permette l'analisi dell'organo in movimento in tempo reale

convenzionato con: S.S.N * Fondo Salute * Previmedical * Società di Mutuo Soccorso Paolo Balsamo di Termini Imerese * Unisalute * Annuario Siciliano della Sanità * CerdAccanto

 
Torna ai contenuti | Torna al menu